I prezzi di Bitcoin ed Ether rimangono stabili, rispecchiando la flessione delle azioni statunitensi mentre i trader osservano la correlazione del mercato

Bitcoin ( BTC ) ed Ether (ETH), due delle principali criptovalute, hanno registrato variazioni di prezzo minime, in calo di quasi lo 0,5%, poiché martedì i mercati azionari statunitensi hanno assistito a un calo. I trader stanno osservando una provvisoria correlazione tra queste criptovalute e le azioni statunitensi in un contesto finanziario in evoluzione.

Martedì, il prezzo di Bitcoin ha sentito la pressione, rimanendo a 26.200 dollari, riflettendo le preoccupazioni più ampie del mercato finanziario riguardo ai tassi più elevati sostenuti in mezzo ai timori di inflazione. Questi timori potrebbero potenzialmente influenzare gli asset inclini al rischio mentre i trader aggiustano le loro posizioni. Ether ha seguito un andamento simile, dimostrando l’atteggiamento cauto del mercato.

Alex Kuptsikevich, FxProL’analista di mercato senior di, menzionato in una nota a CoinDesk, “La temporanea correlazione positiva tra il mercato azionario e le criptovalute sembra essere di nuovo in gioco. Sebbene i mercati azionari stiano affrontando turbolenze, il mercato delle criptovalute rimane relativamente stabile, registrando solo un calo dello 0,3% nel suo valore nelle 24 ore, attestandosi a 1.045 trilioni di dollari.

La temporanea correlazione positiva tra mercato azionario e criptovalute sembra essere di nuovo in gioco. Sebbene i mercati azionari stiano affrontando turbolenze, il mercato delle criptovalute rimane relativamente stabile, registrando solo un calo dello 0,3% nel suo valore nelle 24 ore, attestandosi a 1.045 trilioni di dollari.

Nonostante la stabilità, il Crypto Market Fear and Greed Index indica uno spostamento nella zona della “paura”, suggerendo che il regno delle criptovalute non si è trasformato in un rifugio sicuro in mezzo alla volatilità del mercato azionario. Questo indice generalmente presuppone che i sentimenti guidati dalla paura potrebbero abbassare i prezzi delle azioni, mentre l’avidità potrebbe spingerli al rialzo.

Il CoinDesk Markets Index (CMI), che riflette una più ampia portata del mercato delle criptovalute, ha registrato un calo dello 0,5%, in linea con la flessione del mercato statunitense di martedì, dove l’S&P500 ha perso l’1,5%, l’indice Dow Jones è sceso dell’1,1% e il Nasdaq 100 è sceso dell’1,4. %.

Mercoledì, tuttavia, è arrivata una leggera tregua con la tendenza al rialzo dei mercati asiatici, che sembrava confortare gli appassionati di criptovaluta poiché le principali criptovalute hanno recuperato alcune perdite rispetto al giorno precedente. Durante le prime ore di negoziazione in Asia, Bitcoin ed Ether sono stati scambiati rispettivamente a 26.300 e 1.580 dollari, segnalando una potenziale distensione rispetto alle precedenti apprensioni del mercato.

Messaggio precedente

Prossimo articolo