Impatto della chiusura del governo degli Stati Uniti sull’industria delle criptovalute

Nel mezzo di un’incombente impasse sul bilancio del Congresso che minaccia di chiudere vari servizi federali, i rapporti dell’industria delle criptovalute con il governo degli Stati Uniti stanno raggiungendo un punto critico. Tuttavia, gli esperti suggeriscono che, anche se questi problemi si protrarranno, non si fermeranno.

Le preoccupazioni più urgenti del settore delle criptovalute da parte del governo federale includono le risposte della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti in merito alle richieste di ETF, ai progressi nei casi giudiziari cruciali e alle imminenti sfide legislative sulle criptovalute. Fortunatamente, è improbabile che una qualsiasi di queste questioni venga completamente deragliata.

Il presidente della SEC Gary Gensler ha avvertito che l’agenzia opererà con uno staff “scheletrico” durante la chiusura. Ciò sta accadendo proprio mentre la SEC affronta scadenze cruciali per il futuro degli ETF crittografici facilmente negoziabili mentre affronta diversi casi giudiziari che potrebbero rimodellare il panorama crittografico statunitense.

Sebbene la SEC abbia un piano operativo per le chiusure, in genere consente il lavoro solo per prevenire danni imminenti agli investitori o ai mercati. Tuttavia, esiste una certa flessibilità di bilancio per utilizzare i fondi riservati.

In passato, la SEC è rimasta operativa durante le chiusure dei governi, suggerendo che potrebbe continuare a funzionare questa volta se fossero disponibili fondi sufficienti.

Business 2 Community 1

Un potenziale lato positivo è che la maggior parte delle indagini e delle attività di controllo della SEC probabilmente verranno interrotte, fornendo un sollievo temporaneo alle società crittografiche non attualmente sotto esame.

Nell’ambito dei tribunali federali, si prevede che le normali operazioni continueranno per alcune settimane, supportate dalle spese giudiziarie riscosse. Ciò significa che le controversie in corso, come quelle che coinvolgono la SEC e Binance o Coinbase, dovrebbero procedere normalmente. Tuttavia, se la chiusura dovesse persistere, la riduzione del carico di lavoro e del personale ai sensi della legge anti-deficienza potrebbe portare a ritardi nella gestione di alcuni casi.

Fortunatamente, i processi penali federali hanno il mandato costituzionale di continuare, garantendo che i processi penali procedano. Tuttavia, potrebbero verificarsi alcuni rallentamenti in altre attività giudiziarie, in particolare nei tribunali fallimentari.

Per l’industria delle criptovalute, gli esiti dei casi in corso, come quello del fondatore di FTX Sam Bankman-Fried, sono significativi. Questi casi potrebbero rilasciare fondi bloccati agli investitori in criptovalute e influenzare la futura stabilità del settore.

In sintesi, anche se lo shutdown del governo statunitense potrebbe interrompere le interazioni del settore delle criptovalute con le agenzie federali e i tribunali, si prevede che le questioni essenziali progrediranno, anche se forse a un ritmo più lento.

Messaggio precedente

Prossimo articolo